mercoledì 6 luglio 2022

CRPV

GOI 2020: MERR - Mela Rosa Romana dell’Appennino bolognese: organizzazione e valorizzazione di una filiera di qualità in biologico

CRPV - Domanda n. 5196891 Focus Area 3A Durata 01/01/2021 - 31/12/2022 Contributo concesso 185.409,03 €
Responsabile progetto: Dott. Claudio Buscaroli - CRPV Responsabile scientifico: Dott. Luca Dondini - UNIBO

L’obiettivo prioritario del progetto è quello di aggregare i frutticoltori che producono mele Rosa Romana, trasformatori e operatori commerciali per adottare strategie comuni di promozione e vendita adottando tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale, secondo i principi dell’agricoltura biologica.
Il primo obiettivo è quello di effettuare un censimento degli agricoltori che hanno già impianti di Rosa Romana esistenti, per superficie e numero di alberi per ciascuna aziende, età e tipologia (forma di allevamento e portinnesti).
Con i dati raccolti, sarà creato un catasto degli impianti attraverso un software specifico, consultabile in tempo reale. Questi dati saranno quelli che permetteranno di realizzare la programmazione della produzione e dei futuri impianti, attraverso un stima periodica, da aggiornare annualmente in base agli andamenti stagionali.
Un portale on line permetterà di trasmettere i dati e le informazioni via internet, oltre a bollettini di difesa e iniziative di divulgazione.
Nell’ambito delle attività di organizzazione sarà definito e depositato un marchio collettivo che caratterizzi la varietà ma anche il territorio di produzione.
Sara messo a punto un disciplinare, che prevede l’uso di pratiche di difesa secondo le normative ufficiali (Europee e nazionali) previste per agricoltura biologica, a cui gli aderenti dovranno attenersi. Insieme ai partner commerciali sarà messo a punto il packaging di commercializzazione. Sulle confezioni è previsto l’inserimento del QR code in modo che l’acquirente possa avere l’intera rintracciabilità e tutte le informazioni del prodotto, contemporaneamente riportate anche sul portale.